La riserva naturale delle Torbiere del Sebino si trova lungo le sponde del Lago di Iseo, nella provincia di Brescia. Il lago di Iseo, come tutti i laghi glaciali, si è formato nell’ultima glaciazione, nell’era Quaternaria, a seguito dell’espansione dei grandi ghiacciai presenti allora nell’area prealpina della Penisola.

 

Queste immense distese di ghiaccio, ampliandosi e scivolando verso Sud, hanno dato origine a dei bacini a semicerchio (le colline moreniche) la parte terminale delle quali è stata riempita d’acqua (quella del ghiacciaio stesso).

 

Come tutti i laghi glaciali, quindi, anche il Lago d’Iseo presenta un bacino molto profondo fatto a cono rovesciato, parzialmente riempito di detriti coperti dall’acqua.

 

La riserva delle Torbiere del Sebino è caratterizzata, appunto, dalla presenza di miniere di torba, un materiale costituito da vegetali e resti di piccoli animali impregnati d’acqua, che ne ha impedito la decomposizione completa. Si tratta di un materiale che, fino agli inizi del ‘900, aveva largo impiego come combustibile, in sostituzione del più costoso carbone, la cui estrazione avveniva a mano, tramite manodopera locale, con un procedimento estremamente faticoso e logorante.

 

La vegetazione delle Torbiere del Sebino è caratterizzata da alberi d’alto fusto, quali salici, pioppi e platani, circondate da cannucce di palude, tife e giunchi di palude.

 

La fauna, invece, è caratterizzata da più di 31 specie di uccelli acquatici da nido e migratori, come l’airone rosso, il falco di palude, il nibbio bruno, il tarabusino, il tarabuso e la moretta tabaccata, tanto che l’intera zona è stata dichiarata zona di protezione speciale dalla Comunità Europea.

 

Il parco offre percorsi pedonali e didattici tramite i quali è possibile visitare il parco, ammirare le varie specie animali e vegetali e visitare le Torbiere. Per gruppi superiori a 6 persone è consigliabile prenotare una guida, che verrà assegnata dall’Ente Parco telefonando al numero 030-9823141.

 

Per saperne di più visita il sito del Parco Torbiere del Sebino.